Aggressione davanti alla sala giochi, muore dopo mesi Eduardo Di Pastena

Il 49enne di Castelforte era stato aggredito la sera del 3 giugno scorso in via Fusco. Pochi giorni dopo era stato arrestato Antonio Mendico, la cui posizione rischia ora di aggravarsi

E' morto dopo sette mesi di agonia Eduardo Di Pastena, 49enne di Castelforte, che la sera del 3 giugno scorso rimase gravemente ferito in seguito a una colluttazione avvenuta davanti a una sala giochi al centro del paese. Dopo l'aggressione i carabinieri avevano individuato il responsabile, Antonio Mendico, 45enne di Santi Cosma e Damiano, che dal 18 giugno scorso si trova ai domiciliari con l'accusa di lesioni personali gravi. Ma ora la posizione dell'arrestato è destinata ad aggravarsi.

Secondo la ricostruzione dei fatti quella sera Di Pastena si trovava in via Fusco davanti a una sala giochi in compagnia di altre persone, quando sarebbe nata una discussione con Mendico che avrebbe poi spintonato il 49enne fino a farlo cadere a terra. Una caduta che ha provocato gravi lesioni alla testa. L'uomo era stato trasportato all'ospedale Goretti di Latina, poi al Gemelli di Roma dove la scorsa sera è deceduto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
LatinaToday è in caricamento