rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Reagisce a un controllo e minaccia i finanzieri con un coltello: arrestato a Pomezia

In manette un ambulante che vendeva merce contraffatta ai mercati rionali della Capitale. I militari hanno perquisito il suo appartamento e trovato 400 pezzi contraffatti

Hanno perquisito l'abitazione di un uomo che vendeva merce contraffatta ma sono stati aggrediti. E' accaduto a Pomezia, dove i finanzieri del comando provinciale di Roma hanno controllato l'appartamento di un cittadino senegalese che era solito frequentare i mercati rionali della Capitale per vendere capi di abbigliamento con marchi falsi.

L'uomo, alla vista dei militari con il mandato di perquisizione, ha estratto un coltello da cucina e li ha minacciati, gettando poi dalla finestra di casa alcuni bustoni di plastica con capi e accessori contraffatti. Dopo essere stato disarmato, l'ambulante è stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, detenzione e vendita di merce contraffatta e ricettazione. 

Nella sua abitazione sono stati trovati circa 400 pezzi, tra scarpe, giubbotti, tute, etichette, maglie ed altro materiale con marchi famosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reagisce a un controllo e minaccia i finanzieri con un coltello: arrestato a Pomezia

LatinaToday è in caricamento