Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Sel Minturno: "Assessori e caproni alla manifestazione contro la chiusura del tribunale di Gaeta"

Il Circolo Sel di Minturno denuncia una presunta aggressione subita da Mario De Canditiis durante la manifestazione di venerdì scorso contro la chiusura del tribunale di Gaeta

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

"In occasione della manifestazione tenuta dagli avvocati contro la chiusura del della Sezione Staccata di Gaeta del Tribunale di Latina venerdì 13 settembre si è verificato un fatto gravissimo: il signor Giuseppe Masiello, assessore all'urbanistica e alle politiche abitative del Comune di Formia ha aggredito fisicamente un nostro compagno che lavora presso quel tribunale al grido di "caprone" comportandosi, lui si, da vero caprone.

La violenza non si giustifica mai ma in questa occasione non poteva essere peggio indirizzata: quel compagno aggredito non si sa per quali motivi - Mario De Canditiis - è un esponente del Sindacato di Base della Funzione Pubblica, è il responsabile del Forum Giustizia del Circolo SEL - Minturno Scauri "Antonio Gramsci" ed è stato l'animatore dell'iniziativa che Sel Minturno intraprese circa un anno fa, quando c'erano forse delle possibilità di successo, contro la chiusura del Tribunale.

In quella occasione furono raccolte nel nostro Comune circa 2000 firme che furono consegnate al Ministero della Giustizia dall'on. Carlo Leoni, allora nella Segreteria Nazionale di SEL e attualmente nello staff della Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini.

Purtroppo l'assemblea pubblica che organizzammo il 23.06.2012, e di cui Mario De Canditiis fu competente relatore, fu molto partecipata dai cittadini, ma disertata dalle istituzioni (Comuni in primis) e anche dagli avvocati.

A questi ultimi diciamo che, permanendo le ragioni dell'iniziativa - prossimità dei servizi ai cittadini e soprattutto presidio di legalità in un territorio di camorra - siamo comunque al loro fianco anche se temiamo, ora, una connotazione corporativa.

Mentre a chi ha conferito importantissime deleghe e a chi sostiene personaggi che hanno comportamenti inqualificabili come il Sig. Giuseppe Masiello, chiediamo di vigilare attentamente".

Così in una nota il Coordinatore del Circolo Sel di Minturno, dottor Giuseppe D'Acunto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sel Minturno: "Assessori e caproni alla manifestazione contro la chiusura del tribunale di Gaeta"

LatinaToday è in caricamento