Insulta e aggredisce il padre del “rivale” in amore, 19enne arrestato dalla polizia

L’intervento degli agenti nei pressi della autolinee. Il ragazzo responsabile di atti persecutori ed estorsioni nei confronti della responsabile di una Casa Famiglia

Un giovane di 19 anni di origini egiziane è stato arrestato dalla polizia a Latina: è ritenuto responsabile di ripetuti atti persecutori e di numerosi episodi estorsivi ai danni della responsabile di una Casa Famiglia, nonché di violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. 

La denuncia da parte della donna 

La prima segnalazione nei confronti del ragazzo è arrivata nella mattinata di ieri, venerdì 8 marzo, in Questura da parte della responsabile di una Casa Famiglia che riferiva di aver subìto ripetuti atti persecutori e svariati episodi estorsivi da parte di un ospite egiziano. Subito sono scattate le indagini degli uomini della Squadra Mobile che si sono messi sulle tracce dello straniero che nel frattempo si era reso irreperibile. 

La richiesta di intervento alle autolinee

Nel frattempo al centralino del 113 è arrivata la richiesta di intervento nei pressi della autolinee da parte di un uomo che raccontava di essere stato deriso e aggredito da uno straniero che già conosceva in quanto in passato aveva minacciato il figlio minorenne per una disputa amorosa poiché geloso della frequentazione del ragazzo con una giovane musulmana. Episodi simili si erano verificati, secondo quanto raccontato alla polizia, anche in passato sia nei confronti dell’uomo che di altri suoi familiari. E ancora una volta ieri, quando il ragazzo, dopo aver visto il padre del giovane “rivale”, ha subito assunto un atteggiamento arrogante e provocatorio, irridendolo e, all’ennesima richiesta circa i motivi di tale atteggiamento, lo ha colpito per poi dileguarsi a piedi nelle vie circostanti.

Le ricerche e l'arresto

Le ricerche degli uomini della Squadra Volante e degli investigatori della Squadra Mobile hanno consentito di rintracciare lo straniero in via Romagnoli, dove aveva tentato di nascondersi e, con grandissimo stupore, è stato accertato che si trattava della stessa persona denunciata dalla responsabile della Casa Famiglia. Nella circostanza il 19enne ha anche aggredito un agente. Arrestato il ragazzo è stato associato presso la Casa Circondariale di Latina a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento