Cronaca Minturno

Minacce con un tubo metallico, aggressione a Scauri: in manette

Reagisce con violenza alla richiesta della proprietaria dell'alloggio dove provvisoriamente viveva per ripararsi dal freddo. All'arrivo dei carabinieri oppone resistenza durante l'arresto

È finito in manetta per resistenza a pubblico ufficiale dopo aver minacciato alcune persone con un tubo metallico.

Durante il pomeriggio di ieri i militari del comando stazione di Scauri di Minturno sono dovuti intervenire in aiuto di alcuni cittadini intimiditi da un uomo di nazionalità algerina.

M. M. di 44 anni senza fissa dimora, in regola con il permesso di soggiorno, aveva vissuto provvisoriamente all’interno di un alloggio concessogli per ripararsi dalle rigide temperature che hanno caratterizzato i giorni scorsi. Alla richiesta della proprietaria di liberare la struttura, però, si è rifiutato di allontanarsi ed è andato su tutte le furie.

Afferrando un tubo metallico, e mostrandolo all’indirizzo di quanti in quel momento erano presenti sul luogo, li ha minacciati rompendo anche tre vetrate dell’edificio.

Solo il tempestivo intervento dei carabinieri ha permesso di scongiurare la tragedia.

Ma il 44enne alla vista dei militari, che nel frattempo erano riusciti a farlo desistere dall’aggressione, si è sottratto all’identificazione e, divincolandosi con veemenza, ha opposto resistenza durante il trasporto al comando Arma. Finito in manette è stato associato presso le camere di sicurezza, in attesa di rito direttissimo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce con un tubo metallico, aggressione a Scauri: in manette

LatinaToday è in caricamento