rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Il fatto

In venti aggrediscono cinque ragazzi in piazza: “Quella panchina è la nostra”

Le indagini della polizia su quanto accaduto a Nettuno. Un ragazzo di 22 anni finito in ospedale con la frattura del setto nasale

Un brutto episodio di violenza tra giovani quello andato in scena alcune sere fa in piazza Mazzini a Nettuno dove una comitiva di cinque ragazzi è stata aggredita da un gruppo di almeno una ventina di coetanei. Il tutto scoppiato con una banale scusa. 

Secondo quanto ricostruito, infatti, poco dopo le 22 i cinque ragazzi sui vent’anni erano seduti su una panchina davanti a una cornetteria e stavano festeggiando il compleanno di uno di loro quando sono stati avvicinati da alcuni ragazzi dell’altro gruppo che hanno provato a cacciarli. “Alzatevi quella panchina è nostra” si è sentito dire la comitiva. Una banale scusa, una provocazione che in poco tempo è sfociata in un vero e proprio episodio di violenza. 

Il secondo gruppo, mentre il diverbio degenerava, ha chiamato rinforzi, e così almeno venti giovani hanno aggredito gli altri cinque ragazzi. Provvidenziale si è rivelato l’intervento del proprietario dell’attività commerciale che è riuscito a mettere in fuga i violenti. Sul posto scattato l’allarme è intervenuta la polizia che ora sta indagando sull’episodio. Da quanto si apprende un giovane di 22 anni ha riportato la frattura del setto nasale e ha dovuto fare ricorso alle cure ospedaliere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In venti aggrediscono cinque ragazzi in piazza: “Quella panchina è la nostra”

LatinaToday è in caricamento