Aggressioni a medici ed infermieri negli ospedali, riunione sulla sicurezza in Prefettura

Al vaglio alcuni interventi: per il Goretti lo spostamento del posto di polizia, l'attivazione di un canale prioritario nella chiamata al 113 e la progettazione di un'implementazione della videosorveglianza

Riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica questa mattina in Prefettura per discutere, nuovamente, del fenomeno delle aggressioni da parte di utenti nei confronti del personale sanitario in servizio presso gli ospedali della provincia. 

Al vertice, presieduto dal prefetto Maria Rosa Trio, ha preso parte anche, in rappresentanza del direttore generale dell’a Asl, il direttore sanitario.

La questione era stata portata dal prefetto all'attenzione del Comitato già nel mese di luglio quando, a seguito di alcuni episodi avvenuti ai danni del personale infermieristico in servizio presso l'ospedale Santa Maria Goretti, era stato deciso di procedere ad una prima verifica delle misure da avviare, d'intesa con la Asl pontina e le Forze di Polizia, per prevenire il ripetersi di episodi analoghi.

Le iniziative, di cui nella riunione odierna del Comitato è stato verificato lo stato di attuazione, riguardano, in particolare per il Santa Maria Goretti, lo spostamento del Posto di Polizia all'interno del Nosocomio in una sede diversa e più funzionale, l'attivazione di un canale prioritario nella chiamata al 113 in caso di necessità, ad oggi già operativa, la progettazione di un'implementazione del sistema di videosorveglianza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono infine in fase di realizzazione, da parte dell'Asl, fanno sapere dalla Prefettura, "ulteriori iniziative da estendere a tutto il personale medico e infermieristico in servizio presso le strutture ospedaliere della provincia, per rendere lo svolgimento dell'attività degli operatori medico-sanitari sicura, attraverso l’implementazione di misure che consentano l'eliminazione o la riduzione delle condizioni di rischio presenti e l'acquisizione di competenze da parte degli operatori nel valutare e gestire tali eventi quando accadono".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'Appia, scontro tra auto e moto: la vittima è Sacha Carnevale

  • Violenza sessuale nello studio di una professionista, arrestato un giovane di 21 anni

  • Coronavirus Latina: dopo due giorni a zero, un nuovo caso in provincia. Calano i ricoverati

  • Sabaudia, parcheggi a pagamento in centro e sul lungomare: le tariffe dall’8 giugno

  • Coronavirus: un solo caso in provincia, 11 nel Lazio con 72 guariti in 24 ore

  • Coronavirus: 5 nuovi contagi nel Lazio. Aumenta anche il numero delle persone guarite

Torna su
LatinaToday è in caricamento