rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Centro

Minori rapinati e minacciati col taglierino, presi due giovanissimi

Arrestati due ragazzi di 18 e 16 anni. Due colpi nell'arco di un ora in centro; vittime aggredite per un cellulare, una di loro è stata ferita alla mano

Ancora episodi di violenza in pieno centro a Latina. Nell’arco di poco più di un’ora due minorenni sono stati aggrediti da due giovanissimi che minacciandoli con un taglierino volevano portargli via il cellulare. Ma le ricerche lampo della squadra volante di Latina hanno permesso di identificare i due responsabili che nella notte sono stati arrestati.

Si tratta di un ragazzo di 18 anni di nazionalità russa, A. Z., e di un 16enne nato a Gaeta, G. M.; per loro le accuse sono di rapina consumata ed aggravata e lesioni, nonché dell’ulteriore tentativo di rapina aggravata.

I fatti si sono verificati nel pomeriggio di ieri tra le 18 e le 19.15 in pieno centro nel capoluogo pontino.

Il primo colpo è stato messo a segno in via Fabio Filzi da dove, intorno alle 18.10, è partita la segnalazione di una rapina ai danni di un minorenne avvicinato da due giovani che sotto la minaccia di un coltello gli avevano rubato il cellulare.

A quel punto è partita immediatamente la “battuta” da parte della volante, in collaborazione con i colleghi della squadra mobile, per le vie del centro cittadino nella convinzione che i due baby ladri di lì a poco sarebbero potuti rientrare in azione.

E infatti, alle 19.30 è arrivata la segnalazione di un secondo colpo, questa volta non andato a buon fine grazie al coraggio della vittima, un giovane non ancora maggiorenne, che nelle fasi concitate della rapina è riuscito a mettere in fuga i due malviventi rimanendo però ferito alla mano dalla lama del coltello.

Ma il tempestivo arrivo della pattuglia ha reso vana la fuga dei due ragazzini che, corrispondenti alle descrizioni fornite dalle due giovani vittime, sono stati fermati e portati in Questura dove, dopo le formalità di rito, acclarati altri precedenti sempre per furto e una confessione, sono stati arrestati. Sono stati proprio i due giovanissimi poi a fornire le informazioni su dove trovare il taglierino usato per le rapine e il telefono cellulare rubato, nel frattempo consegnato ad un cittadino indiano.

Dopo l’arresto il più grande dei due è stato trasferito presso la casa circondariale di Latina, mentre il 16enne presso il centro di prima accoglienza di Roma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minori rapinati e minacciati col taglierino, presi due giovanissimi

LatinaToday è in caricamento