rotate-mobile
Cronaca San Felice Circeo

Agguato al Circeo, le condanne: sette anni per Zof, due per Di Martino e Gallo

E' la sentenza emessa oggi dal giudice del tribunale di Latina Laura Matilde Campoli nel processo con rito abbreviato per il tentato omicidio del 2016 ai danni di Roberto Guizzon e Alessio De Cupis, avvenuto davanti l'American Bar

Sette anni di reclusione per Alessandro Zof, due anni per Lello Gallo e Paolo Di Martino. E’ la sentenza del giudice del tribunale di Latina Laura Matilde Campoli nel processo, celebrato con rito abbreviato, per il duplice agguato avvenuto il 6 marzo del 2016 a San Felice Circeo, ai danni di Roberto Guizzon e Alessio De Cupis, zio e nipote, davanti all’American Bar.

All’origine del duplice tentato omicidio una lite scatenata poco prima tra Zof e le due vittime all’interno del locale. Una volta usciti i due uomini erano stati raggiunti da alcuni di pistola esplosi da Alessandro Zof, accusato di tentato omicidio. Condannati anche Gallo, accusato di favoreggiamento per aver reso false dichiarazioni, e Di Martino, accusato di aver coperto e aiutato Zof.  

Il pubblico ministero aveva chiesto per Zof la condanna a 10 anni di reclusione e per gli altri due rispettivamente 4 e 2 anni. I tre imputati del processo hanno scelto di procedere con rito abbreviato e hanno quindi beneficiato della riduzione di un terzo della pena.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato al Circeo, le condanne: sette anni per Zof, due per Di Martino e Gallo

LatinaToday è in caricamento