Alternanza scuola-lavoro: progetto di Capitaneria di Porto e Istituto Nautico Caboto

Un incontro presso la scuola di Gaeta ha offerto la possibilità agli studenti di confrontarsi direttamente con il comandante Vaiardi, e l'occasione per tracciare un bilancio del progetto che ha visto impegnati i ragazzi da febbraio a maggio

C’è stato presso l’Istituto Superiore “G. Caboto” di Gaeta l’incontro tra il dirigente scolastico Salvatore Di Tucci ed il comandante della Capitaneria di porto di Gaeta Andrea Vaiardi. 

Un occasione per tracciare un bilancio del progetto di formazione che ha visti impegnati gli studenti da febbraio a maggio, a seguito di un protocollo d'intesa siglato tra la Capitaneria di porto e l'Istituto Nautico, che ha dato attuazione al progetto “Alternanza scuola – lavoro” del Ministero dell’Istruzione, a favore dei giovani studenti delle classi del 3° e 4° anno. 

Un incontro che ha dato agli alunni del Nautico la possibilità di confrontarsi direttamente con il Comandante del porto in ordine alla loro breve esperienza in Capitaneria ed al percorso formativo della nuova generazione di personale marittimo. 

Gli studenti nel corso dei loro interventi hanno inoltre apprezzato e sottolineato quelli che sono stati i punti di forza del progetto: l’apprendere e sviluppare l’acquisizione di competenze professionali, una formazione poliedrica in grado di riqualificarsi nel tempo mediante la conoscenza delle norme, regole e attività legate al cluster marittimo, consolidare la propria identità personale, incrementando la consapevolezza individuale, abituarsi ad una autovalutazione delle proprie attitudini professionali e caratteriali,

Il Preside Di Tucci, nel corso del suo intervento, ha manifestato “soddisfazione per l’esito del percorso formativo e sottolineato l’importanza del progetto che si avvia positivamente alla conclusione”. 

Il  progetto è stato strutturato in due moduli. Nella prima fase, il segmento del percorso di formazione prevedeva cinque conferenze in aula, presso l’Istituto “Caboto”, della durata di tre ore. Le tematiche trattate riguardavano l’organizzazione del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera: gli alunni hanno così potuto approfondire le conoscenze della “risorsa mare”, attraverso la descrizione dei compiti del Corpo. La seconda fase prevedeva invece la conoscenza della realtà operatività della Capitaneria di porto.

Gruppi di 5 studenti delle classi coinvolte, sotto la guida di un Ufficiale individuato quale Tutor, sono stati ripartiti settimanalmente tra le varie sezioni della Capitaneria di porto di Gaeta ed hanno avuto modo di approfondire l’esperienza rispetto a quanto appreso durante le mirate conferenze. 

Per i risultati positivi conseguiti, il progetto sarà riconsiderato allo scopo di rinnovarlo anche per il prossimo anno scolastico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Ponza, il 25enne morto è il romano Gianmarco Pozzi. Indagini in corso

  • Coronavirus: nel Lazio 38 nuovi casi, molti di rientro dalle vacanze. In provincia due positivi

  • Coronavirus, impennata nel Lazio: 38 casi in 24 ore, 22 di importazione. Quattro pazienti in provincia

  • Spaventoso incendio ad Aprilia in un capannone della zona industriale. A fuoco vetro e plastiche

  • Coronavirus Latina: tornano i contagi, due nuovi positivi in provincia

  • Coronavirus: 20 nuovi contagi nel Lazio, due i casi in provincia. I dati delle Asl

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento