Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Alternanza scuola-lavoro: presentato il progetto “Job Education” per gli studenti

Il progetto per i ragazzi del Grassi pensato da Loggia Industria Vernici e Federlazio è stato presentato ieri; fungerà da intermediario tra il mondo della scuola e quello dell'impresa

E’ stato presentato ieri il Progetto Job Education ideato da Raffaele Loggia, proprietario della Loggia Industria Vernici, e sposato da Federlazio Latina che fungerà da intermediario tra il mondo della scuola e quello dell’impresa. 

L’iniziativa rientra in quella che è stata definita “uno dei pezzi forti della Buona scuola”: l’alternanza scuola-lavoro. “L’idea - spiga Federlazio Latina in una nota - è quella di trasformare le superiori non in soli pensatoi, ma in trampolini verso una professione, con la speranza che gli stage (gratuiti e obbligatori) possano permettere di abbassare quel 44% circa di disoccupazione giovanile che attanaglia il sistema Paese, aiutando gli adolescenti ad avvicinarsi il prima possibile alla concretezza di un mestiere”.

Quella del Progetto Job Education è dunque un’esperienza nuova che potrà evolversi mediante brevi stage presso altre aziende disponibili a investire nella formazione così da potersi estendere anche alle altre scuole della provincia. 

“Questa dell’Alternanza Scuola Lavoro è una opportunità di grandissimo rilievo – afferma Saverio Motolese, Direttore di Federlazio Latina – soprattutto per aggiornare le competenze dei ragazzi e allinearle con l’innovazione nei processi delle imprese. Si tratta di una svolta culturale importante su cui Federlazio punta da diverso tempo. La nostra associazione – ricorda Motolese – ha da sempre sostenuto l’importanza del dialogo tra mondo del lavoro e mondo della scuola che possono e anzi devono collaborare.

Passare dal ‘sapere’ al ‘saper fare’: questo l’obiettivo dei giovani che, alla fine di questi stage formativi, porteranno con se un bagaglio culturale, ma soprattutto un esperienza concreta unica su cui poggiare le basi per una crescita lavorativa futura. Il nostro obiettivo è anche quello di formare lavoratori, imprenditori e una classe dirigente nuova, più consapevole rispetto al mondo produttivo, al tessuto imprenditoriale e alle vocazioni del nostro territorio. Aprire la mente oltre i libri di testo perché la scuola deve tornare ad essere un trampolino di lancio verso l’esterno, questo dovrà essere il vero obiettivo di tale obbligo di legge. 

Importante per i ragazzi che prenderanno parte a questo progetto sarà anche guardare alle peculiarità di questo territorio, alla sua geografia economica, così da poter orientare e indirizzare al meglio il proprio percorso di studi al fine di rispondere e farsi trovare pronti, un domani, alle richieste del mercato. Un’esperienza unica per gli studenti, ma anche per le imprese che in questo modo potranno avere un contatto diretto con il futuro della forza lavoro che, in termini di offerta, il nostro territorio potrà formare nei prossimi anni”.

job_education_loggia_federlazio-2

Raffaele Loggia, nel suo intervento, ha voluto rimarcare l’importanza, anche per le aziende, di lavorare con i giovani che sono il futuro per cercare di indirizzarli verso il miglior orientamento scolastico che un domani sia in grado di rispondere realmente alle esigenze del mercato del lavoro”. 

Parole di ringraziamento al mondo imprenditoriale sono state espresse anche dalla professoressa Miriana Zanella, in rappresentanza del Provveditorato agli Studi e dalla professoressa Patrizia Bianchi in rappresenta del G. B. Grassi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alternanza scuola-lavoro: presentato il progetto “Job Education” per gli studenti

LatinaToday è in caricamento