rotate-mobile
Cronaca Terracina

Alto Impatto: posti di blocco in strada e controlli nei negozi. Multe per quasi 10mila euro

Il bilancio dell’attività dei carabinieri di Terracina con le altre forze dell’ordine, con Nas e Nil. Sanzioni per due attività commerciali; denunciato un uomo trovato alla guida ubriaco

Proseguono su tutto il territorio pontino i servizi “Alto Impatto” predisposti per garantire una maggiore sicurezza in tutta la provincia di Latina. Nel fine settimana di Pasqua l’attenzione è stata concentrata anche sulla zona di Terracina dove nella giornata di sabato 30 marzo i carabinieri della locale Compagnia hanno svolto un controllo straordinario a partire dal mattino presto in coordinamento con la Questura, la guardia di finanza, la polizia locale e le unità di volo del Nucleo Elicotteri Carabinieri di Roma Pratica di Mare.

I posti di blocco in strada 

Nel corso del servizio sono stati effettuati anche posti di blocco in strada che hanno permesso di controllare 76 persone e 67 veicoli; sono state elevate 6 sanzioni per violazione al codice della strada per un totale di euro 1.363 euro e un mezzo è stato sequestrato. Un uomo di 62 anni è stato denunciato perché trovato alla guida della sua auto sotto l’effetto di sostanze alcoliche; per lui anche il sequestro della vettura e il ritiro della patente. Sono poi state effettuate verifiche anche nei confronti di quattro persone ai domiciliari.

Controlli nei negozi 

Con la collaborazione dei colleghi del Nucleo Carabinieri Antisofisticazione e Sanità e del Nucleo Carabinieri Ispettorato del lavoro, i militari hanno poi sottoposto a controlli anche due esercizi commerciali, con particolare attenzione anche al lavoro sommerso. Al termine dei servizi è stata denunciata una donna di 28 anni di origini romene titolare firmataria dell’impresa individuale, con contestuale provvedimento sospensione dell’attività imprenditoriale, per gravi violazioni in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, per aver omesso di redigere il documento di valutazione dei rischi e per aver impiegato, senza le preventive comunicazioni di assunzione, un lavoratore risultato in nero. Alla stessa attività i carabinieri del Nas hanno anche contestato una sanzione amministrativa per “carenze nei requisiti igienico-sanitari” elevando sanzioni per complessivi 3000 euro. 

A un’altra attività oltre alle carenze nei requisiti igienico- sanitari è stato contestato anche il “mancato aggiornamento scia vendita irregolare di prodotti alimentari”; le multe in questo caso sono arrivate a 5.500 euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alto Impatto: posti di blocco in strada e controlli nei negozi. Multe per quasi 10mila euro

LatinaToday è in caricamento