Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Ambiente, Emas Apo incontra l’assessore regionale Refrigeri

L’incontro presso la Camera di Commercio di Latina. Il Regolamento Emas ha l’obiettivo di guidare le organizzazioni nella valutazione e nel miglioramento dell’impatto che le proprie attività hanno sull’ambiente

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

L’Assessore regionale alle Infrastrutture, Politiche abitative ed Ambiente, Fabio Refrigeri, ha preso parte questa mattina ad un incontro presso la Camera di Commercio di Latina, dove si è riunito il Soggetto Gestore Emas Apo del Sistema Produttivo Locale Chimico-Farmaceutico del Lazio Meridionale presieduto da Francesco Traversa.

Hanno preso parte all’incontro, oltre i rappresentanti dei membri del Soggetto Gestore: Provincia e Comune di Latina, Unindustria Latina, Camera di Commercio di Latina e Comuni di Cisterna, Aprilia e Sermoneta, per la Regione Lazio Bruno Placidi della Direzione Regionale ambiente ed il consigliere regionale Rosa Giancola.

Ad illustrare l’attività di Emas Apo il presidente Francesco Traversa, che ha voluto ringraziare la Regione Lazio e l’Assessore Refrigeri per l’apertura mostrata nei confronti del progetto. “Auspichiamo – ha dichiarato Traversa – che il dialogo iniziato con la Regione Lazio possa proseguire in futuro in maniera sempre più proficua. Inoltre vorrei ringraziare il Comitato Gestore di Emas Apo che, con spirito di servizio volontaristico, ormai da molti anni sta portando avanti questa iniziativa, molto importante non solo per il territorio, ma anche le aziende e per l’intero sistema produttivo locale”.
Emas, nato negli anni 2006/2007 su iniziativa di Confindustria Latina, è un progetto per l’applicazione dello schema al comprensorio Chimico-Farmaceutico della provincia pontina, con lo scopo di ottenere l’attestato di conformità per gli ambiti produttivi omogenei. Da subito è stata attiva una collaborazione con l’Amministrazione Provinciale, i Comuni del comprensorio ed altri soggetti rappresentativi delle politiche ambientali locali, per coordinare le attività del progetto. Il Regolamento Emas è un modello di registrazione volontaria sulla gestione ambientale creato dall’Unione Europea ed è riconosciuto in Italia dal Ministero dell’Ambiente. Questo strumento ha l’obiettivo di guidare le organizzazioni quali aziende, enti e territori, nella valutazione e nel miglioramento dell’impatto che le proprie attività hanno sull’ambiente, nonché di fornire al pubblico e ad altri soggetti interessati informazioni sulla propria gestione ambientale. Per quanto riguarda il futuro, il progetto, in un’ottica regionale, vorrebbe essere esteso al sistema produttivo locale chimico-farmaceutico delle province di Roma e Frosinone e nel distretto agroalimentare. Si sta inoltre iniziando a discutere se estendere tale progetto anche nel settore agricolo.

“Il ruolo di Confindustria Latina che in passato è stato trainante ed è stata soggetto coordinatore – dichiara il Presidente di Unindustria Latina Fabio Miraglia – continuerà in futuro ad essere altrettanto incisivo, anzi lo sarà ancora di più con l’entrata di Confindustria Latina in Unindustria. Crediamo fortemente in questo progetto – ha continuato Miraglia sia perché riteniamo che puntare sulla salvaguardia ambientale sia oltre che un dovere morale, un obbligo per le nostre imprese, sia perché il settore del chimico-farmaceutico della provincia di Latina è il secondo in Italia ed esso ha un’importanza fondamentale per la nostra economia. Ritengo inoltre che il progetto Emas possa essere uno dei motivi per cui le grandi aziende multinazionali decidono di rimanere sul nostro territorio, o addirittura scelgano di venire ad investire da noi. Ringrazio dunque l’Assessore Refrigeri per l’attenzione mostrata al progetto e per la sua presenza”.

Emas è un’attività che da anni stiamo portando avanti sul territorio – ha dichiarato il consigliere Rosa Giancola. È molto importante, quindi che l’Assessorato all’Ambiente della Regione Lazio abbia recepito l’importanza di questo progetto che ha come idea valorizzare le eccellenze e mette in evidenza le buone pratiche, che poi sono quelle che fanno la differenza sui territori, la dove gestori e governance si devono esprimere sempre più verso coloro che, con le autocertificazioni, contribuiscono a dare importanza all’aspetto etico”.

Ci fa piacere che oggi si parli di certificazione e controllo della qualità – ha dichiarato l’Assessore Fabio Refrigeri – perché la Regione Lazio ha un grande rispetto per i temi collegati all’ambiente e per i progetti come quello che viene illustrato qui oggi, che sono un’eccellenza. Sul tema ambientale le Regioni possono fare molto, prima cosa fra tutti la sburocratizzazione delle procedure, la cui lungaggine oggi viene lamentata da più fronti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente, Emas Apo incontra l’assessore regionale Refrigeri

LatinaToday è in caricamento