Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Piccarello / Strada Bassianese

Amianto sulla Bassianese, quasi ultimata la bonifica dell’area

Ad annunciarlo il consigliere del Partito Democratico Omar Sarubbo dopo che il Comune ha risposto alla sua interrogazione: "Seppur in ritardo restituiamo a cittadini e residenti un ambiente risanato

Verso la bonifica totale lungo la Bassianese. “I residenti di via Bassianese e via Cozzi potranno presto essere risarciti del diritto a vivere un ambiente più salubre e sicuro perché i lavori per la rimozione dell’amianto dai capannoni siti in quell’area volgono finalmente al termine” ha annunciato il consigliere del Partito democratico, Omar Sarubbo.

Proprio lo stesso Sarubbo tempo fa aveva presentato un‘interrogazione chiedendo lumi sullo stato dei lavori nell’area, sottolineando l’urgenza di tutelare l’ambiente e la salute dei residenti e dei cittadini che frequentano la zona e che rischiavano di contrarre gravi patologie per l’esposizione costante alle polveri tossiche rilasciate dal deterioramento delle coperture dei capannoni.

Il Comune ha risposto all’interrogazione di Sarubbo confermando l’avvio a novembre scorso della bonifica dei materiali eternit presso gli immobili di via Monti Lepini, l’affidamento dei lavori per una spesa complessiva di 42mila euro e che le operazioni sono attualmente in fase di ultimazione.

Il caso della Bassianese e della presenza di amianto dell’area è esploso all'incirca un anno e mezzo fa; nel maggio del 2013, poi, il consigliere Sarubbo ha presentato un esposto in Procura contro l’inerzia del Comune di Latina, sordo alle numerose interrogazioni perché la zona fosse al più presto risanata.

Nell’esposto si chiedeva “di disporre gli accertamenti necessari a riscontrare i rischi ambientali e sanitari dati dalla presenza su terreno pubblico di capannoni con coperture di amianto pericolose in quanto usurate e rivolgeva istanza perché fosse valutata la sussistenza di condotte penalmente rilevanti, anche di natura omissiva”.

“Seppur in forte ritardo e dopo numerose sollecitazioni incluso l’esposto - commenta Sarubbo – sono state stanziate le somme necessarie perché i lavori cominciassero e la notizia della loro conclusione vicina non può che essere accolta con favore e soddisfazione. Ci auguriamo a questo punto che le operazioni di bonifica finiscano al più presto in modo da restituire un ambiente risanato ai residenti dell’area, ai dipendenti dell’isola ecologica e a tutti i cittadini che quotidianamente si recano sul posto per conferire rifiuti ingombranti o sbrigare altre pratiche.

Dopo tante esitazioni – ha concluso il consigliere del Pd - finalmente l’amministrazione si è adoperata per la tutela dell’ambiente e la difesa del diritto alla salute di queste persone”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto sulla Bassianese, quasi ultimata la bonifica dell’area

LatinaToday è in caricamento