L’Avis di Aprilia celebra i suoi 49 anni: quasi mezzo secolo di donazioni

Aumentate le donazioni di sangue nel 2016, testimoniando anche una straordinaria testimonianza di solidarietà all’indomani del terremoto del centro Italia. Per il 2017 si punta ad una nuova campagna di sensibilizzazione per la donazione del plasma

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Si è tenuto sabato scorso, presso la sede dell’Avis di Via Fermi, il tradizionale incontro di inizio anno dei donatori di sangue, coincidente con il meritorio traguardo del 49esimo Anniversario dell’inaugurazione della Sezione locale dei Volontari di Aprilia.

All’iniziativa hanno preso parte i rappresentanti delle Forze Armate territoriali, delle Associazioni di Protezione Civile e del distretto sanitario. In rappresentanza dell’Amministrazione Comunale sono intervenuti il Sindaco Antonio Terra e l’Assessore ai Servizi Sociali Eva Torselli.

Di rilievo i dati illustrati nel corso della manifestazione dal Presidente emerito dell’Avis di Aprilia Aldo Consani, che ha descritto l’impegno attivo e proficuo dei volontari, tale da far registrare un aumento delle donazioni di sangue nel 2016 rispetto agli anni passati e soprattutto una straordinaria testimonianza di solidarietà all’indomani del terremoto del centro Italia dello scorso 24 agosto, con circa trecento donazioni nei soli due giorni immediatamente successivi al sisma.

Tra i progetti avanzati nel 2017 vi è una nuova campagna di sensibilizzazione per la donazione del plasma.

Il sindaco di Aprilia Antonio Terra ha espresso le proprie congratulazioni a tutti i volontari per l’impegno dimostrato in quasi mezzo secolo di attività, ed elogiato gli esiti del progetto “Donor Blood Sharing” dello scorso luglio, per il quale il Comune di Aprilia ha stanziato il contributo di 5000 euro, per un supporto all’informatizzazione del percorso della donazione del sangue, di un sistema cloud, di un collegamento on line con i medici di base e lo sviluppo di una App di gestione delle donazioni.

Oggi l’Avis di Aprilia si presenta con una veste più moderna ed efficiente, dove il riconoscimento del donatore avviene tramite tesserino magnetico rilasciato dalla stessa Associazione e la compilazione del questionario di donazione avviene su touch screen, nel rispetto della privacy, con trasmissione diretta ai medici di base.

Torna su
LatinaToday è in caricamento