rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
L'iniziativa / Cisterna di Latina

Strage di Capaci, per il 30esimo anniversario gli studenti incontrano il questore Spina

Momenti di confronto all’istituto Istituto Comprensivo Plinio il Vecchio di Cisterna. Presenti anche Don Aniello Manganiello, sacerdote impegnato da anni con i giovani di Scampia e Monica Sansoni, Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione

In occasione del 30esimo anniversario della strage di Capaci, in cui persero la vita il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, gli studenti dell’Istituto Comprensivo Plinio il Vecchio di Cisterna hanno incontrato stamattina il questore Michele Spina.

Insieme a lui anche l’ispettore superiore Alba Faraoni per affrontare diversi e delicati argomenti riguardanti i temi della legalità, della cittadinanza attiva, degli stupefacenti e del bullismo. Presenti anche Don Aniello Manganiello, sacerdote impegnato da anni con i giovani di Scampia e con il quale il questore Spina, dirigente per sei anni di quel Commissariato, ha condiviso numerose lotte per affermare la logica della giustizia e dell’amore per il prossimo, e Monica Sansoni, Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Lazio.

Nel corso dell’incontro i ragazzi sono stati stimolati a sviluppare un atteggiamento democratico volto al rispetto delle regole e all’accettazione degli altri, valori che rappresentano dei punti di riferimento fondamentali per la crescita dei cittadini di domani e per la costruzione di una società giusta ed equa.

Agli interventi formativi dei relatori si sono alternate ampie forme di partecipazione attiva dei ragazzi, che hanno manifestato un vivo interesse alle tematiche analizzate guidati dallo slogan #siamoifaridellalegalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di Capaci, per il 30esimo anniversario gli studenti incontrano il questore Spina

LatinaToday è in caricamento