Cronaca

Minturno, Sel: "Paese che vai antenna che trovi"

Sel: "ncora una volta la nostra amministrazione esce sconfitta da un contenzioso legale con un privato cittadino. Niente di nuovo, è l'ennesima compensazione di spese legali"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

"Ancora una volta la nostra amministrazione esce sconfitta da un contenzioso legale con un privato cittadino. Niente di nuovo, è l'ennesima compensazione di spese legali (questa volta si parla di 10mila euro) a carico di noi contribuenti minturnesi, ma questa volta differentemente dal solito la causa potrebbe avere complessi risvolti.

Una mini torre Eiffel addobbata di cilindri e piatti grigi ed emanante un significativo campo elettromagnetico i cui effetti nel lungo termine sui tessuti biologici sono tutti da verificare, dovrebbe essere installata nel terreno retrostante il campo "Pirae" a pochi metri dal lungomare di Scauri. A beneficiare dell'operazione i colossi delle comunicazioni ed il proprietario del terreno (si parla di un indennizzo di 33mila euro).

Non vogliamo nemmeno pensare che non ci sia un modo per evitare che l'enorme antenna possa deturpare in maniera drastica e definitiva il lungomare di Scauri e creare scompiglio ed ansia nelle abitazioni circostanti il terreno dove in estate si appoggiano i camion delle giostre.

Nell'anno 2014, in un comune come Minturno di quasi 20 mila residenti, regnano ancora le costanti del dilettantismo e dell'approssimazione. Non esiste evidentemente un "piano antenne" anche se si discuteva di questo una dozzina di anni or sono.

La seria stesura e la messa a regime di un documento che preveda la distribuzione sul territorio di antenne per fonia e dati attraverso lo studio morfologico, calcoli e mappature, significa prendersi cura del territorio, avere una visione dell'evoluzione della società ed evitare contenziosi con i cittadini. Sembra questo un compito troppo arduo per i nostri Amministratori.

Il rispetto ambientale e paesaggistico ed il disinquinamento del Golfo di Gaeta in questi ultimi tempi viene invece curato dall'associazione Odisseo e dal Comitato Antinucleare del Garigliano che, anche tramite il supporto logistico e politico del Circolo SEL "A. Gramsci" di Minturno, incontreranno nuovamente i cittadini e le Associazioni del territorio per fornire un resoconto dettagliato ed indipendente sul Decommissioning della Centrale Elettronucleare del Garigliano di cui si è parlato nel Tavolo della Trasparenza del 20 marzo.

Il dibattito sarà ovviamente pubblico, verranno invitati i rappresentanti delle Istituzioni locali, Sindaco compreso, esperti e tecnici. Appuntamento per il 28 marzo presso l'Hotel Villa Eleonora di Scauri alle ore 18.45".

Così in una nota Sinistra Ecologia e Libertà circolo "Antonio Gramsci" di Scauri di Minturno

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minturno, Sel: "Paese che vai antenna che trovi"

LatinaToday è in caricamento