Cronaca Itri / Via Cesare Battisti, 4

Itri, anziani maltrattati e insultati in casa di riposo: 6 arresti

Le telecamere installate dopo le denunce dei parenti hanno incastrato le inservienti e il responsabile della struttura, che si accanivano soprattutto con i degenti non autosufficienti

Picchiavano e insultavano sistematicamente i circa venti anziani ospitati dalla loro casa di cura. Ma le telecamere installate nella stessa struttura li hanno incastrati: così sono finite in manette, all’alba di oggi, i responsabili di “Oasi Futura”, l’alloggio per anziani con sede a Itri protagonista di questa spiacevole vicenda.

Gli anziani ospiti, e in particolare le donne non autosufficienti e costrette a letto, erano vittime delle ripetute violenze delle inservienti della casa di riposo, che all'occorrenza, pur senza averne titolo, ricoprivano anche il ruolo di infermiere.

In manette, su richiesta della Procura di Latina, sono finite sei persone, tra cui un italiano di 37 anni, amministratore della struttura, e altre cinque persone di nazionalità ucraina, rumena, moldava e bielorussa, che si occupavano delle pulizia e dell'assistenza ai circa venti degenti della casa di riposo. Altre due donne, una rumena e un’italiana, sono state invece denunciate.

La prima segnalazione era partita dai familiari di uno degli anziani ospitati, poi deceduto, che avevano scoperto delle lesioni e si erano rivolti ai carabinieri chiedendo di indagare. Le telecamere installate nei locali della casa di riposo hanno consentito di documentare con precisione cosa accadeva all'interno della struttura. L'indagine è stata condotta dai carabinieri della compagnia di Gaeta, coadiuvati dal Nas di Latina. Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal gip del tribunale di Latina Mara Mattioli su richiesta del pm Simona Gentile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Itri, anziani maltrattati e insultati in casa di riposo: 6 arresti

LatinaToday è in caricamento