Discute con il padre e lo colpisce con un ventilatore, arrestato un 30enne per lesioni

L'aggressione avvenuta ad Anzio. Agli arresti un ragazzo di 30 anni, ferito un 68enne

Una violenta discussione in casa tra padre e figlio e quest'ultimo, in preda a una furia, afferra un ventilatore e comincia a colpire. Un 68enne di Anzio è finito in ospedale in codice rosso, dopo essere stato aggredito dal figlio 30enne. Quest'ultimo ha colpito il genitore con violenza, scaraventandogli contro un ventilatore e procurando all'uomo contusioni al naso e allo zigomo e la frattura di una costola.

Dopo l'aggressione, sul posto gli agenti del commissariato di polizia di Anzio, diretto da Andrea Sarnari, che hanno arrestato il ragazzo per lesioni gravi. La vittima ne avrà per un mese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

Torna su
LatinaToday è in caricamento