Cronaca Borgo Piave

Rivalutare Borgo Piave, dalla giunta via libera all’area artigianale

Dopo la "Mare-Monti" approvato un altro piano che riguarda la zona d'ingresso al capoluogo. Di Rubbo: "Provvedimento importante che interessa una zona strategia della città"

Via libera definitivo al piano artigianale a Borgo Piave, la cosiddetta zona “F2”. Dopo l’approvazione arrivata dalla giunta comunale è ormai tutto pronto per la stipula delle convenzioni e il rilascio delle autorizzazioni.

Si chiude in questo modo un iter durato circa 20 anni e che interessa un’area di circa 140 ettari nel lato est della città a cui verrà fornito un assetto del tutto nuovo.

“Si tratta di un provvedimento molto importante – afferma l’assessore Giuseppe Di Rubbo – che consente lo sviluppo di un’area strategica della città, una definizione il cui iter è durato più di venti anni. Abbiamo così offerto la possibilità a numerose aziende artigianali di poter sviluppare la propria attività”.

Ancora un intervento dell’amministrazione volto a valorizzare un’area fondamentale di accesso al capoluogo. “Occorre anche sottolineare che tutta l’area sarà presto servita da una nuova viabilità, vale a dire dalla cosiddetta "Mare-Monti", la strada già finanziata dalla Regione e che faciliterà i collegamenti viari tra il centro cittadino e Latina Scalo" ha ricordato Di Rubbo.

"Come noto, infatti, nei giorni scorsi la giunta comunale ha approvato anche il progetto definitivo del primo tratto della Mare-Monti, per un valore di dieci milioni di euro, che collegherà le autolinee con via del Saraceno e che sarà subito cantierabile. Il provvedimento risponde inoltre alle attese del mondo artigianale che da anni attendeva uno strumento misurato sulle proprie esigenze di sviluppo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivalutare Borgo Piave, dalla giunta via libera all’area artigianale

LatinaToday è in caricamento