menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aprilia, accoltellamento al Parco Meddi: denunciato Patrizio Abbate

L'aggressore si è costituito nel pomeriggio presentandosi spontaneamente in caserma. Era già stato arrestato due anni fa nell'operazione Las Mulas

Prima è fuggito e poi ha deciso di consegnarsi spontaneamente in caserma. Patrizio Abbate, 28 anni, è stato denunciato ieri, 15 ottobre, per lesioni aggravate all'amico Gianmario S., 30 anni, figlio di un noto imprenditore, ferito all'addome da alcuni colpi inferti con un coltello. L'aggressione si è consumata intorno alle 12 ad Aprilia, vicino al parco pubblico Luigi Meddi. 

Secondo la ricostruzione dei carabinieri del Reparto territoriale tra i due ragazzi, in realtà amici, si è scatenata una discussione sempre più accesa, sfociata in una colluttazione durante la quale Abbate ha tirato fuori un coltello con cui ha colpito il rivale. Tutto è accaduto a pochi passi dal centro, davanti a decine di testimoni. In poco tempo i carabinieri hanno identificato il responsabile che in un primo tempo si era reso però irreperibile. Patrizio Abbate non è una conoscenza nuova per le forze dell'ordine. Due anni fa venne arrestato dalla squadra mobile di Latina nell'ambito dell'operazione Las Mulas che aveva smantellato un'organizzazione pontina che si occupava di gestire il traffico di droga, in particolare cocaina, dalla Colombia all'Italia passando per la Spagna. Abbate era stato arrestato dagli investigatori all'aeroporto di Fiumicino, appena sbarcato da un aereo proveniente proprio dalla Spagna. 

Abbate ieri si è consegnato spontaneamente ai carabinieri e ha ammesso le sue responsabilità nell'aggressione. All'origine della violenza ci sarebbero ragioni personali tra i due, su cui i carabinieri stanno indagando. La vittima è ora fuori pericolo, ricoverata con 30 giorni di prognosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento