rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Aprilia

Spararono in un bar in Albania, arrestati due latitanti tra Aprilia e Ardea

A metà novembre sono scattate in Italia le indagini condotte dalla squadra mobile di Roma in seguito a un attentato compiuto a maggio scorso

A metà novembre sono scattate in Italia le indagini condotte dalla squadra mobile di Roma in seguito a un attentato compiuto da due albanesi a maggio scorso in un coffe bar di un centro commerciale, denominato "Oslo", a Valona in Albania. I due uomini avevano sparato su un gruppo di persone e ne avevano ferita una, creando il panico all'interno del centro.

I poliziotti della Squadra Mobile di Roma, grazie anche alle informazioni fornite dalla polizia albanese che aveva individuato in precedenza i responsabili in due uomini di 31 e 42 anni, Memaj Igli e Dautaj Gentjan. residenti a Valona, hanno saputo che i due latitanti, probabilmente a bordo di una Mercedes classe A, potevano trovarsi nei pressi della Capitale. Gli investigatori hanno quindi monitorato le due utenze telefoniche segnalate, insieme a una terza attivata ddal 42enne in un negozio della stazione Termini. Quest'ultima utenza è stata individuata dagli agenti nella zona fra Ardea ed Aprilia.

Da un sopralluogo effettuato in zona, la Squadra mobile è riuscita a rintracciare l'auto dei due ricercati posteggiata fuori a un villino, dal quale, intorno all'ora di pranzo, sono usciti i due uomini. Gli agenti sono così riusciti ad arrestare Memaj Igli e Deautaj Gentjan. I due, destinatari del provvedimento di cattura emesso dal Tribunale di Valona l'8 agosto 2019, dovranno rispondere di tentato omicidio in concorso e detenzione abusiva di armi da fuoco, reati che il codice penale albanese punisce con la pena massima dell'ergastolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spararono in un bar in Albania, arrestati due latitanti tra Aprilia e Ardea

LatinaToday è in caricamento