rotate-mobile
Le indagini dei carabinieri / Aprilia

Minacce di morte e pestaggi: imprenditore edile vittima degli "strozzini"

Le indagini dei carabinieri hanno portato a tre arresti ad Aprilia in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare firmata dal giudice del tribunale di Latina

Tre misure cautelari sono scattate a carico di altrettanti soggetti di origine magrebina a vario titolo accusati di usura ed estorsione ai danni di un piccolo imprenditore edile. Le complesse indagini che hanno portato all'ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip del tribunale di Latina sono state condotte dai carabinieri della stazione di Campoverde dopo la denuncia della vittima.

La situazione però andava avanti da mesi e i continui ritardi nei pagamenti delle somme di denaro richieste dai tre aguzzini avevano portato presto l'uomo a subire minacce di morte, anche con l'uso delle armi, e aggressioni fisiche sempre più violente: veri e propri pestaggi che hanno cominciato a lasciare segni sul corpo, impossibili da nascondere alla famiglia. 

L'imprenditore ha quindi confessato tutto, raccontando il clima di intimidazioni e minacce che subiva ormai da diversi mesi e che, per vergogna e anche per la paura che la situazione potesse avere ripercussioni sui suoi familiari, aveva sempre taciuto. Con la segnalazione ai carabinieri sono scattate le indagini che hanno portato ora all'arresto dei tre aguzzini, tutti imparentati fra loro e già gravati da precedenti penali anche per reati violenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce di morte e pestaggi: imprenditore edile vittima degli "strozzini"

LatinaToday è in caricamento