menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli sui camion in viaggio sulla Pontina: maxi multa per la manomissione del cronotachigrafo

I controlli hanno verificato che l'apparecchiatura in dotazione faceva risultare il veicolo in sosta anche quando questo era in movimento

Nuovi controlli della polizia stradale di Aprilia lungo la Pontina concentrati soprattutto sulle verifiche dei mezzi pesanti. Durante il servizio il personale, coordinato dal comandante Massimiliano Corradini, ha fermato un veicolo composto da un trattore stradale e un semirimorchio diretto verso la Capitale. Durante l'ispezione è emerso che il mezzo presentava delle anomalie al cronotachigrafo digitale, lo strumento che viene montato sugli automezzi pesanti per registrare e controllare la velocità e le soste del veicolo.

Il veicolo è stato dunque condotto presso un'azienda di Aprilia specializzata nella produzione e installazione di cronotachigrafi, dove il personale tecnico ha effettuato una verifica una verifica sul trattore.  L'ispezione ha consentito di scoprire che l'apparecchiatura in dotazione faceva risultare il veicolo in sosta anche quando questo era in movimento, in maniera tale da non rispettare i tempi di guida e il riposo giornaliero previsti dalla normativa. Da una attenta analisi il personale specializzato, insieme agli agenti della polizia stradale, ha all'interno del cruscotto un'apparecchiatura elettronica (in foto) che, attraverso l'ausilio di un telecomando, consentiva di modificare l'effettivo tragitto del mezzo, violando il limite alle ore di guida.

Il materiale è stato prelevato e sottoposto a sequestro, mentre il conducente denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Latina per violanzione alla normativa di sicurezza sui trasporti, contestualmente gli è stata ritirata anche la patente. Al camionista, nonché al titolare della ditta di trasporti presso la quale è impiegato, sono state contestate infrazioni per svariate migliaia di euro. Anche questa volta il controllo degli agenti della Polizia Stradale ha evitato che un mezzo pesante potenzialmente pericoloso, per via delle numerose ore di guida effettuate dal conducente, provocasse incidenti stradali, mettendo a repentaglio la sicurezza e la vita di tante persone. Il veicolo era solitamente impegnato in tratte internazionali e la manomissione del cronotachigrafo ha consentito al conducente di viaggiare molte più ore di quelle consentite.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento