Giornata delle Malattie Rare, Aprilia aderisce: luci puntate sulla statua di San Michele

Illuminazione simbolica della statua di San Michele nella serata di oggi

In occasione della Giornata mondiale delle malattie rare, si accenderanno i riflettori ad Aprilia sulla statua di San Michele in piazza Roma. Il monumento sarà illuminato con luci di diversi colori, come segno concreto di attenzione da parte delle istituzioni cittadine nei confronti delle tematiche legate alle malattie rare. La Giornata 2020 cade proprio oggi, 29 febbraio, “il giorno più raro dell’anno” proprio come le malattie poste al centro dell’attenzione pubblica. Le malattie rare colpiscono attualmente circa il 5% della popolazione mondiale (300 milioni di persone in tutto il mondo). In Europa una malattia è considerata rara quando colpisce meno di una persona ogni 2mila: nell’UE sono più di 30 milioni le persone affette da una delle oltre 6.000 malattie rare ad oggi conosciute (in Italia oltre 1 milione e 200 mila casi).

Anche l’amministrazione comunale di Aprilia ha voluto aderire alla campagna di sensibilizzazione, disponendo l’illuminazione simbolica della statua di San Michele nella serata di oggi. “Il nostro è ovviamente un piccolo gesto – commenta l’assessora alle Politiche Sociali Francesca Barbaliscia – un contributo a “illuminare” anche le difficoltà spesso incontrate dalle persone affette da malattie rare. Crediamo infatti che proprio in considerazione della “rarità” di queste malattie, sia quanto mai importante creare spazi di discussione capaci di porre al centro del dibattito pubblico – tanto a livello nazionale che locale – i bisogni e le attenzioni a cui i malati rari hanno diritto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento