menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Per Cristian Battello confermato il carcere; disposto l’obbligo di presentazione alla p.g per l’altro arrestato

Notte di follia in via Francia ad Aprilia: convalidati i due arresti dei carabinieri effettuati nella sera di giovedì 10 ottobre. C’è stato questa mattina il processo per direttissima nei confronti di Cristian Battello e Cristoforo Iorio. Il giudice ha disposto per il primo la convalida della custodia cautelare in carcere e per il secondo ha disposto l’obbligo di presentazione alla p.g. tutti i giorni presso il comando dei carabinieri di Aprilia. I due devono rispondere del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. 

I fatti nei pressi di via Francia nel quartiere Toscanini e risalgono alla sera di giovedì scorso: i due con caschi integrali in testa forzano l’alt dei carabinieri e cercano di allontanarsi a bordo dello scooter di grossa cilindrata con cui hanno tentato di investire uno dei militari. Vengono fermati al termine di un breve inseguimento e succede l’impensabile. 

I due iniziano ad inveire contro i carabinieri chiamando a raccolta anche alcuni dei residenti; una quindicina di persone scendono in strada; l’intento è quello di “ribaltare l’auto dei carabinieri”. Ma a scagliarsi contro i militari è soprattutto Cristian Battello, arrestato nell’ambito dell’operazione Don’t Touch dell'ottobre 2015 e condannato in Appello a 2 anni e 2 mesi. Sono sue, facendosi forte anche del supporto degli altri residenti del quartiere, le minacce di morte ai carabinieri mentre dalle finestre viene lanciato di tutto contro i carabinieri, anche dei vasi.

Una situazione che i carabinieri riescono a contenere fino all’arresto dei due uomini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento