rotate-mobile
Cronaca Aprilia

Morta per un intervento di colecisti, a giudizio cinque medici della clinica Città di Aprilia

I sanitari sono accusati di omicidio colposo per responsabilità medica: la paziente aveva subìto la perforazione del duodeno ed era morta alcuni giorni dopo

Dovranno rispondere di omicidio colposo per la morte di una paziente cinque medici della clinica Città di Aprilia. I.O., M.A., C.F., C.B. e M.G. - queste le loro iniziali - sono comparsi oggi oggi davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giuseppe Cario per rispondere di un evento che risale al 2017.

Il 25 luglio di quell’anno una donna 64enne di Ardea venne ricoverata presso la struttura sanitaria per un intervento di colecisti ma durante l’operazione si era verificata una perforazione del duodeno e la paziente era stata trasferita all’ospedale Sant’Eugenio di Roma dove però le sue condizioni erano peggiorate tanto che il 16 agosto era deceduta.

presentare la denuncia contro i sanitari della clinica la figlia della vittima, residente ad Aprilia. Secondo gli accertamenti e le perizie disposte dalla Procura della Repubblica di Latina il decesso della donna è da attribuire a responsabilità e imperizia dei medici e ieri mattina in sede di udienza preliminare il pubblico ministero Andrea D’Angeli ha chiesto il rinvio a giudizio di tutti e cinque gli imputati mentre la difesa aveva sollecitato un provvedimento di non luogo a procedere. Il gup, a conclusione della camera di consiglio, ha accolto la richiesta dell’accusa: il processo ai medici prenderà il via il 21 novembre prossimo davanti al giudice monocratico del Tribunale di Latina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morta per un intervento di colecisti, a giudizio cinque medici della clinica Città di Aprilia

LatinaToday è in caricamento