Aprilia, chiede il porto d'armi e la polizia scopre che ha occupato una casa abusivamente

L'abitazione è di proprietà del Comune di Roma. L'uomo viveva nell'alloggio con la moglie e i figli

La questura di Latina ha sequestrato un appartamento ad Aprilia, in via Lussemburgo, di proprietà del Comune di Roma. Gli agenti del commissariato di polizia di Cisterna hanno scoperto che l'abitazione era stata da tempo occupata abusivamente da una coppia con figli.

Il reato è emerso durante gli accertamenti ammnistrativi attivati ain seguito a una richiesta del porto di fucile, per uso sportivo, avanzata dal marito. Gli investigatori hanno infatti verificato come l’appartamento, dove l’uomo avrebbe poi detenuto le armi, non fosse  di sua proprietà e tantomeno giunto in suo possesso a seguito di regolare locazione, ma provento di un reato contro il patrimonio del Comune di Roma.

Il pubblico ministero ha dunque disposto che il rilascio dell'appartamento debba avvenire entro 30 giorni dalla notifica del provvedimento del Gip. Marito e moglie, romani di 34 e 35 anni, dovranno rispondere di occupazione abusiva. L’autorizzazione di polizia al porto d'armi non è stata ovviamente rilasciata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento