rotate-mobile
Cronaca Aprilia

Non si ferma all'alt dei carabinieri, inseguimento notturno per le strade della città

Il 39enne di Aprilia ha forzato il posto di blocco e poi ha tentato di speronare l'auto dei militari. Il processo per direttissima

Ha forzato un posto di blocco dei carabinieri ad Aprilia dando vita ad un inseguimento a forte velocità durato oltre 10 minuti per le strade di Apriliaà.  

A. F., 39 anni, transitava su via Tiberio con la sua auto quando gli è stato intimato l’alt che non ha rispettato accelerando per sfuggire ai controlli: i militari gli si sono messi alle sue costole seguendolo su via Guardapasso e poi su via Carroceto, fino a quando, fallito anche il tentativo di speronare l’auto delle forze dell’ordine, non lo hanno bloccato e portato in caserma.

L’uomo questa mattina è stato condotto in Tribunale per essere processato per direttissima per resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, assistito dall’avvocato Maria Rosaria Pistilli, è comparso davanti al giudice monocratico Clara Trapuzzano Molinaro che ha accolto la richiesta della difesa imponendo al 39enne l’obbligo di dimora a Cisterna. Il processo invece, alla luce della richiesta dei termini a difesa, è stato rinviato al 5 aprile prossimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si ferma all'alt dei carabinieri, inseguimento notturno per le strade della città

LatinaToday è in caricamento