rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca Aprilia

Rapine a raffica, il primo arresto a maggio dopo la fuga e l'investimento di un carabiniere

I risvolti delle indagini che hanno permesso di inchiodare i responsabili di almeno 24 colpi. Chi sono i due rapinatori

Sono un ragazzo di 26 anni e un uomo di 36 i due rapinatori seriali arrestati ieri ad Aprilia in conclusione di un'attività investigativa congiunta condotta da carabinieri e polizia di Stato. Entrambi residenti nel nord della provincia pontina, il primo nella zona di Selciatella, l'altro sulla Nettunense. Entrambi con precedenti penali specifici. Secondo le indagini hanno messo a segno almeno 24 rapine, soprattutto ai danni di supermercati, farmacie, tabaccherie, piccoli negozi di quartiere, per un totale di 20.800 euro di denaro contante rubato.

Per pianificare i colpi non si spostavano neanche tanto: sono state 10 all'incirca infatti le rapine messe a segno proprio nella zona di Aprilia, altre cinque tra Anzio, Nettuno e Ardea e poi ancora a Velletri, Pomezia e anche nell'area dei Castelli Romani, tra Albano e Ariccia.  Una raffica incredibile di colpi, alcuni dei quali consumati in rapida successione, solo tra i mesi di aprile e luglio. 

Le indagini hanno consentito di inchiodare i due uomini anche grazie alle telecamere di sorveglianza degli esercizi commerciali presi di mira dai due malviventi. Ma a stringere il cerchio è stato un episodio avvenuto lo scorso maggio, con il primo arresto di uno dei due uomini. Dopo l'ennesimo colpo e la successiva fuga il malvivente era stato fermato in un posto di blocco e per sfuggire al controllo aveva speronato l'auto di servizio e investito uno dei carabinieri. 

Ventiquattro rapine in pochi mesi: due arresti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine a raffica, il primo arresto a maggio dopo la fuga e l'investimento di un carabiniere

LatinaToday è in caricamento