rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca

Evade dagli arresti domiciliari per chiedere il reddito di cittadinanza

L'uomo, residente ad Aprilia, è stato rinviato a giudizio: la legge consente di beneficiare del sussidio solo a chi non è sottoposto a misure cautelari

Nonostante fosse ai domiciliari ha violato gli obblighi che tale condizione impone e lo ha fatto per andare a presentare domanda per poter beneficiare del reddito di cittadinanza. Ma è stato scoperto e oggi anche rinviato a giudizio.

A. C,queste le sue iniziali. residente ad Aprilia, nel periodo compreso tra il 2019 e il 2020 era evaso dai domiciliari è aveva chiesto di usufruire del cosiddetto reddito di cittadinanza nonostante la legge precisi che per averlo uno dei requisiti è la mancata soggezione a misure cautelari personali. Questa mattina l'uomo, assistito dall'avvocato Rodolfo Bellato, è comparso davanti al giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Latina Giuseppe Cario per rispondere della violazione della legge del 2019. 

Il pubblico ministero Giuseppe Miliano ha chiesto il rinvio a giudizio, istanza accolta dal gup a conclusione della camera di consiglio. L'uomo dovrà comparire davanti al giudice monocratico il 1 febbraio 2024, data fissata per l'inizio del processo a suo carico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dagli arresti domiciliari per chiedere il reddito di cittadinanza

LatinaToday è in caricamento