La richiesta di aiuto dello Zoo delle Star di Aprilia: "Aiutateci a mantenere gli animali"

In questo periodo di chiusura è grande la difficoltà dei gestori. Si richiedono generi alimentari

Una richiesta di aiuto da parte dello Zoo delle star di Aprilia rivolta a istituzioni, imprenditori e privati cittadini. "In questi mesi lo zoo - spiega Daniel Berquiny - ha cambiato radicalmente volto: sono stati realizzati ex-novo due nuovi ambienti per tigri e leoni, mentre tutti gli altri felidi sono stati trasferiti in recinti più ampi e attrezzati. Abbiamo lavorato sulla qualità delle strutture che ospitano decine di specie animali attori del nostro Parco e investito nel benessere venendo incontro alle loro esigenze comportamentali. Un programma senza precedenti di investimenti, per adempiere in maniera sempre più efficace alle funzioni educative che i regolamenti europei riconoscono e richiedono agli zoo".

Continuano inoltre ad essere assicurate la cura giornaliera e i controlli veterinari. "Ricordiamo - continua l'addestratore - che lo Zoo delle Star, struttura gestita esclusivamente da privati, è famosa in Italia per i suoi felidi, attualmente oggetto di uno studio sulle vocalizzazioni dell’Università di Manchester, per il suo rettilario e per essere stata una delle prime strutture ad avere ottenuto la riproduzione degli scimpanzé nel nostro Paese. Tuttavia, lo Zoo delle Star ha bisogno di essere aiutato. Non ha mai ricevuto fondi pubblici e questo periodo di chiusura forzata sta mettendo a dura prova la sopravvivenza stessa dello zoo".

Per questo Daniel e Susy Berquiny chiedono un sostegno a imprenditori (alimentari e non), privati cittadini e istituzioni. "Chiediamo a chi è nelle condizioni di aiutarci inviandoci fieno, carote, verdure, frutta, granaglie o mangimi per aiutarci a superare questo momento di grande difficoltà che speriamo di durata limitata. Chiediamo sostegno attivo ai supermercati, negozi di alimentari frutta e verdura, panifici, alle aziende produttrici o agricole nel poterci donare quanto per loro superfluo o non più idoneo alla vendita. Siamo sicuri che quando questa brutta storia sarà alle nostre spalle lo zoo sarà una delle mete preferite per le famiglie di tutta la Regione, che potranno apprezzare tutti gli sforzi che abbiamo profuso in questo difficile momento". Chi ha piacere, può effettuare una donazione all’Iban IT36B0538773920000000009409 (BPER, intestato a Daniel Leibovici) per l’acquisto del cibo per gli animali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: salgono a 549 i casi in provincia. Nel Lazio 20 positivi in più, i dati di tutte le Asl

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

Torna su
LatinaToday è in caricamento