Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Aprilia

Le uccide il cane poi la costringe a salire in auto e la minaccia: la donna salvata da un carabiniere fuori servizio

Tutto è accaduto ad Aprilia. La vittima si è lanciata dall'auto in corsa. Il militare picchiato dall'aggressore

Resistenza, violenza e lesioni a piubblico ufficiale, maltrattamenti di animali, violenza privata e rapina. Con queste accuse i carabinieri del reparto territoriale di Aprilia hanno arrestato un uomo di 36 anni, nato in Bulgaria, senza fissa dimora.

L'uomo nel pomeriggio di ieri, 27 settembe, a Nettuno, durante una lite con una donna ha ucciso a mani nude il suo cane. Poi ha spinto la donna in macchina e si è allontanato in tutta fretta in direzione Nettuno-Velletri. Durante il tragitto in auto la signora, 51enne, ha subito minacce di morte e anche di carattere sessuale. Arrivata nei pressi di Campoverde, si è lanciata fuori dal veicolo in corsa. 

La scena è stata notata da un militare del reparto territoriale di Aprilia che in quel momento era libero dal servizio ed era alla guida della sua auto privata. Il carabiniere ha prestato immediato soccorso alla donna ma poi è stato colpito al torace e alla testa dall'aggressore, che successivamente è risalito in auto e si è dato alla fuga. Il militare dopo aver allertato la centrale operativa, supportato da un altro collega intervenuto sul posto, è però riuscito a raggiungere e a bloccare il 36enne. Il malvivente, come disposto dall'autorità giudiziaria, si trova ora nelle camere di sicurezza in attesa di essere trasferito in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le uccide il cane poi la costringe a salire in auto e la minaccia: la donna salvata da un carabiniere fuori servizio

LatinaToday è in caricamento