Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Carabinieri intervengono per una lite e arrestano un 40enne che si spaccia per il fratello

L'uomo è accusato di falsa dichiarazione a un pubblico ufficiale: voleva evitare problemi avendo precedenti per vari reati

Ha fornito false informazioni alle forze dell’ordine ed è stato arrestato. E’ accaduto ad Ardea dove i carabinieri della locale sono intervenuto in seguito ad una telefonata fatta da una donna al 112 con la quale denunciava il fatto che l’ex compagno non le consentiva di rientrare nella sua abitazione.

I militari giunti sul posto hanno parlato prima con la donna poi con l’uomo che, dopo una prima fase di tentennamento, ha deciso di collaborare e uscire di casa. Essendo privo di documenti, i Carabinieri, prima di procedere con ulteriori accertamenti, gli hanno chiesto le generalità ma per eludere il controllo, lui ha fornito quelle relative del fratello. I militari, insospettiti, hanno deciso di procedere con il fotosegnalamento dal quale è emersa la vera identità del 40enne, con numerosi precedenti per reati vari.

Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Tenenza con l’accusa di falsa dichiarazione a un pubblico ufficiale, in attesa del giudizio direttissimo disposto dall’autorità giudiziaria. Il Tribunale di Velletri ha convalidato l’arresto ed ha disposto per lui la misura cautelare dell’obbligo di presentazione in caserma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri intervengono per una lite e arrestano un 40enne che si spaccia per il fratello
LatinaToday è in caricamento