menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evaso dai domiciliari con due complici mette a segno una rapina armata: presi

Nel mirino un supermercato. L’uomo stava scontando i domiciliari ad Ardea

Dopo essere evaso dai domiciliari ad Ardea insieme a due complici ha messo a segno una rapina armata all’interno di un supermercato. La banda è stata è stata però scoperta dai carabinieri di Ostia che hanno sottoposto tutti e tre a fermo di indizio di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica di Roma. 

I tre uomini di 48, 41 e 33 anni, residenti tra Ostia ed Ardea, tutti con precedenti penali, sono  gravemente indiziati del reato di rapina aggravata. Il provvedimento arriva al termine delle indagini dei carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Ostia, che hanno consentito di accertare, a vario titolo, la responsabilità dei tre nella rapina a mano armata perpetrata il 15 febbraio scorso ai danni di un supermercato di viale Marconi. Con il volto travisato, il tre malviventi avevano minacciato il personale alle casse, per poi fuggire con il bottino. 

I militari, dopo aver visionato alcuni filmati del sistema di videosorveglianza e consultato gli archivi fotografici, sono riusciti a risalire e ad identificare i tre uomini, uno dei quali, appunto, risultava essere evaso dagli arresti domiciliari che stava scontando nel comune di Ardea.

Nel corso delle successive perquisizioni domiciliari i carabinieri hanno rinvenuto, a Casal Palocco, presso l’abitazione di uno dei tre, una pistola calibro 7,65 con matricola abrasa, nonché gli indumenti, il casco e la moto utilizzati per compiere la rapina. I 3 fermati sono stati associati alla casa circondariale di “Regina Coeli”, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento