rotate-mobile
Il blitz

Operazione della Polizia Locale all’alba: sgomberati 108 appartamenti

L’attività interessa le abitazioni del complesso immobiliare “Lido delle Salzare” ad Ardea

Via allo sgombero di oltre 100 appartamenti nel territorio di Ardea. L’operazione della Polizia Locale, su delega della Procura della Repubblica di Velletri, è scattata all’alba di oggi, mercoledì 9 marzo, e ha interessato nello specifico tutte le 108 abitazioni ancora esistenti nelle palazzine E-F-G del complesso immobiliare “Lido delle Salzare”.

Il servizio, in collaborazione con altre forze dell’ordine e di polizia messe a disposizione dal prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, ha visto impegnati gli agenti che hanno proceduto all’ingresso negli appartamenti per dare seguito agli ordini impartiti dalla Procura riguardo agli sgomberi, salvaguardando tutte le fragilità esistenti; in altri termini, viene spiegato, non si procede a sgomberare i nuclei familiari dove sono presenti minorenni, anziani, diversamente abili, soggetti con invalidità, etc.

“Le palazzine E-F-G e tutti i loro appartamenti, come noto - spiega il Comune di Ardea -, sono oggetto di annullamento del permesso a costruire rilasciato decine di anni fa e tutto è stato conseguentemente dichiarato abusivo. L’Amministrazione comunale ha comunque cercato di ‘salvare’ le tre palazzine acquisendole a patrimonio pubblico e ‘affidandole’ in via temporanea agli occupanti, chiedendo delle indennità di occupazione che, purtroppo, non sono mai state incamerate perché nessuno le ha versate”.

“Sono costernato e dispiaciuto per la situazione - ha commenta il sindaco di Ardea, Mario Savarese -. Purtroppo, nonostante i nostri sforzi per risolvere diversamente la situazione, non è stato possibile perseguire un risultato diverso”. Le operazioni proseguiranno fino al completamento di quanto delegato dalla Procura della Repubblica di Velletri alla Polizia Locale di Ardea.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione della Polizia Locale all’alba: sgomberati 108 appartamenti

LatinaToday è in caricamento