Cronaca

Spari ad Ardea, morti un anziano e due bambini. Aggressore barricato in un appartamento

Per l’uomo e i due piccoli purtroppo non c’è stato nulla da fare. Sul posto presenti i negoziatori dei carabinieri

Forze speciali dei carabinieri in via Colle Romito ad Ardea dove due bambini e un adulto sono morti a colpi di arma da fuoco (foto ANSA/CLAUDIO PERI)

Dramma nella mattinata di oggi, domenica 13 giugno, ad Ardea dove due bambini ed un anziano sono morti dopo essere stati raggiunti da colpi di arma da fuoco. Si è trasformato dunque in tragedia quanto avvenuto in via degli Astri, nel consorzio Colle Romito, dove sono intervenuti i carabinieri in seguito alle numerose segnalazioni giunte al 113.

Tutto è accaduto intorno alle 11. Secondo quanto si apprende i tre sarebbero stati colpiti mentre si trovavano in un parco pubblico; i due bambini stavano infatti giocando non lontano da casa, mentre l'anziano stava passando in quel momento in sella ad una bici. Scattato l’allarme sul posto sono arrivati i sanitari del 118; inutili si sono rivelati i soccorsi prestati all’anziano che è deceduto mentre era ancora in strada, come riferisce RomaToday. Le condizioni dei bambini, a quanto si apprende due fratellini che avrebbero 5 e ed 10 anni, sono apparse da subito gravissime; purtroppo anche per loro non c’è stato nulla da fare.

Dalle informazioni a disposizione a sparare sarebbe stato un uomo di 34 anni con problemi psichici che dopo le prime ricerche è stato individuato dai carabinieri: il 34enne, infatti, si è barricato all’interno di un’appartamento sempre ad Ardea. Al momento sono in corso i contatti tra i carabinieri della Compagnia di Pomezia e il presunto omicida; le forze dell'ordine, infatti, con l'ausilio della madre dell'uomo, anche lei all'esterno dell'edificio, stanno portando avanti i negoziati per convincerlo ad arrendersi. Intanto, gli uomini del Gruppo di intervernto speciale (Gis), sono in arrivo sul posto per un eventuale irruzione.

Gli aggiornamenti: l'assalitore trovato morto in casa

“Ho ricevuto ora una telefonata che non avrei mai voluto avere, il Direttore Sanitario dell’Ares 118 mi ha appena comunicato che i medici soccorritori stanno facendo la constatazione di decesso per entrambi i bambini. Il primo a non farcela è stato il più piccolo, poi purtroppo è mancato anche il secondo bambino - il cordoglio dell'assessore alla Sanità de Lazio Alessio D'Amato -. Gli operatori intervenuti sul posto hanno impiegato tutti gli sforzi possibili per salvare le vittime con ripetuti tentativi di rianimazione, ma la situazione è apparsa fin da subito compromessa. Sono profondamente scosso per l’accaduto ed esprimo tutto il mio rammarico e le più sentite condoglianze ai familiari e all’intera comunità di Ardea che oggi vive un terribile lutto per questa tragedia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari ad Ardea, morti un anziano e due bambini. Aggressore barricato in un appartamento

LatinaToday è in caricamento