rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Borgo Sabotino

Dai domiciliari al carcere, in casa nascondeva armi e stupefacenti

Durante un controllo presso l'abitazione dove era ristretto agli arresti domiciliari, la finanza ha rinvenuto una pistola clandestina, un coltello a serramanico e della marijuana

Quello effettuato dalle fiamme gialle doveva essere un normale controllo e invece gli è costato la galera.

Nel pomeriggio di ieri, durante gli ordinari controlli nei confronti di soggetti ristretti agli arresti domiciliari, i militari si sono recati presso l’abitazione di 34enne di Formia a Borgo Sabotino.

Alla vista degli uomini della guardia di finanza, però, l’uomo ha manifestato segni di nervosismo che hanno attirato la loro attenzione.

I successivi controlli effettuati dai militari ne hanno presto spiegato i motivi: all’interno di un sacchetto di tela l’uomo aveva nascosto una pistola clandestina, anche attentamente modificata per aumentarne le capacità offensive, e il relativo munizionamento, anch’esso modificato. La successiva perquisizione ha poi fatto saltare fuori anche della marijuana e un coltello a serramanico.

Il giovane è stato arrestato per violazione della legge sulle armi e, su disposizione dell’Autorità giudiziaria di Latina, condotto in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai domiciliari al carcere, in casa nascondeva armi e stupefacenti

LatinaToday è in caricamento