Veicoli di provenienza furtiva, arrestata una donna sfuggita alla cattura due anni fa

Ai domiciliari una 26enne di Sermoneta, rintracciata dai carabinieri di Norma e ritenuta componente di un'organizzazione criminale sgominata nel corso di un'operazione del 2015

I carabinieri della stazione di Norma hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare del tribunale di Latina, una donna di 26 anni, residente a Sermoneta, ritenuta componente di un’organizzazione criminale dedita al commercio di veicoli di provenienza furtiva.

La donna era sfuggita alla cattura nel corso di un’operazione eseguita il 30 novembre del 2015, con la custodia cautelare a carico di 18 persone nell’ambito di un’indagine che aveva coinvolto, a vario titolo, 72 indagati. Nel corso dell’operazione erano stati coinvolti diversi reparti dall’Arma delle provincie di Latina, Roma, Salerno, Milano. L’arrestata è stata condotta ai domiciliari presso la sua abitazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus, la curva continua a salire: altri 236 casi, ancora sette morti in 24 ore

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

Torna su
LatinaToday è in caricamento