rotate-mobile
Cronaca Fondi

Truffa da 50 milioni di euro, in manette falso broker di Fondi

Arrestato un promotore finanziario abusivo che dal 2004 raggirava una cinquantina di clienti tra Latina e Frosinone. Denunciati per riciclaggio sei prestanome che facevano da complici

Gestiva con disinvoltura il portafoglio titoli dei suoi clienti, sparsi tra le province di Latina e Frosinone. Un affare finanziario da capogiro, costituito da titoli americani, obbligazioni e certificati di deposito al portatore, per un importo superiore ai 50 milioni di euro. Ma l’attività illecita di un promotore finanziario abusivo di Fondi è finita ieri, dopo sette anni, con l’arresto eseguito ai suoi danni dalla polizia di Massa Carrara.

Le indagini, condotte dai finanzieri del Nucleo speciale di polizia valutaria di Roma, coordinati dal procuratore aggiunto della Procura di Latina Nunzia D’Elia e dal sostituto procuratore Raffaella Falcione, hanno evidenziato come l’uomo avesse svolto sin dal 2004, senza esservi abilitato, attività finanziaria in Italia. In questi anni il finto broker ha gestito i titoli di circa 50 investitori residenti nell’area di Latina e Frosinone, provocando la perdita di oltre il 60% del capitale investito dagli ignari clienti.

Nei confronti dell’uomo era stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere dal giudice per le indagini preliminari di Latina, Costantino De Robbio. Da lunedì scorso l’indagato si era però reso irreperibile, mentre la sua abitazione era stata sottoposta a sequestro. Gli agenti della polizia di Massa Carrara lo hanno però rintracciato e arrestato.


Le fiamme gialle hanno inoltre individuato altre sei persone, denunciate per riciclaggio, che si sono prestate ad assumere fittiziamente la titolarità dei beni del promotore abusivo, consentendogli in tal modo di non apparire formale proprietario degli stessi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa da 50 milioni di euro, in manette falso broker di Fondi

LatinaToday è in caricamento