Cronaca

Operazione della squadra mobile, sgominata la banda: arresti per furti e spaccio

Il blitz della squadra mobile scattato nelle prime ore della mattinata. Perquisizioni anche nella baraccopoli di Campo Boario. Sequestrati 10 chili di stupefacente

Nuova operazione della squadra mobile, nella notte, a Latina. Al termine di lunghe indagini la polizia ha arrestato i due componenti di una banda dedita ai furti nella zona del capoluogo pontino e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel mirino dei malviventi sale slot, tabaccherie ed esercizi commerciali, come dimostra la grande quantità di refurtiva ritrovata dagli investigatori della quarta sezione.

Arresti per furti e spaccio di droga: scacco alla banda delle slot

Dopo una serie di servizi di appostamento e pedinamento, il blitz è scattato all'interno di alcuni appartamenti in uso ai componenti della banda ma formalmente locati da una donna apparentemente estranea ai fatti. All'interno di una casa a Borgo Faiti gli investigatori, guidati dal vicequestore Carmine Mosca, hanno scoperto e sequestrato 10 chili di marijuana e un etto tra cocaina ed eroina. Insieme allo stupefacente sono stati rinvenuti diversi bilancini di precisione e materiale per il taglio e il confezionamento della droga. 

In un appartamento di Borgo Bainsizza sono stati trovati invece 20mila euro suddivisi in banconote di diverso taglio e una grande quantità di monete, considerata provento dell'attività di furto delle slot machine. Secondo la ricostruzione degli investigatori la banda rubava le slot, le caricava su furgoni o camion e poi le scassinava. Insieme al denaro centinaia di gratta e vinci. 

Operazione della Squadra Mobile - Il video 

Oltre a questo materiale, considerato la prova dell'attività di spaccio e di furto, sono stati ritrovati anche molti oggetti utilizzati per i colpi, tra cui un divaricatore per scassinare saracinesche e porte blindate, una piccola lampada a led usata per compiere furti di notte, coltelli di diverse dimensioni e un quaderno dove erano annotati i quantitativi di stupefacente e il relativo prezzo.

In carcere sono finiti un italiano di 53 anni, originario della Calabria, e un ucraino: Magnesa Benedetto e Dmytro Novysily. Nella disponibilità della banda c'erano anche diverse baracche nella zona di Campo Boario, che sono state oggetto di nuove perquisizioni questa mattina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione della squadra mobile, sgominata la banda: arresti per furti e spaccio

LatinaToday è in caricamento