Cronaca Cisterna di Latina

Barista e spacciatore: arrestato con la coca nel doppiofondo degli accendini

I fatti a Cisterna. Un 26enne, che lavora in un locale della zona, è stato trovato con droga, bilancini e mannite. Denunciato anche il fratello

Avrebbe utilizzato il doppiofondo di due accendini per nascondere la droga. Secondo quanto riscontrato dai carabinieri, lo stupefacente veniva così trasportato per essere spacciato come proverebbe anche documentazione rinvenuta nel corso della perquisizione.

A finire in manette un ragazzo di 26 anni di Cisterna, barista. Proprio nel locale dove lavorava i carabinieri della locale stazione lo hanno sottoposto a un controllo.

Durante la perquisizione, che si è poi estesa anche presso la sua abitazione, sono stati rinvenute 5 dosi di cocaina del peso complessivo di 2,5 grammi, nonché di due bilancini elettronici, 8 grammi di mannitolo, materiale per il confezionamento, documentazione comprovante l’illecita attività di spaccio e due accendini con doppio fondo utilizzati per il trasporto dello stupefacente.

Inoltre, è stato denunciato il fratello, perché trovato in  possesso di 11 grammi di marijuana. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo fissato per il 23 marzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barista e spacciatore: arrestato con la coca nel doppiofondo degli accendini

LatinaToday è in caricamento