Cronaca Terracina

Ruba un cellulare in una casa e i carabinieri scoprono che maltrattava la moglie: arrestato

In manette, a Terracina, un uomo di 35 anni. L'intervento dei carabinieri della compagnia locale

E' stato arrestato in flagranza di reato per furto aggravato, ma i carabinieri hanno poi accertato che si era reso responsabile anche di costanti maltrattamenti la propria compagna. In manette è finito un uomo di 35 anni, arrestato a Terracina dai carabinieri della compagnia locale dopo essersi impossessato di un telefono cellulare rubato all'interno di un'abitazione di un conoscente.

Nello stesso contesto operativo i militari hanno verificato che l'uomo aveva aggredito e percosso, per diverso tempo, la sua convivente di 30 anni, procurandole diverse lesioni. I fatti erano accaduti a Terracina e a Roma. Per queste ragioni il 35enne è stato sottoposto alla misura cautelare urgente dell'allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla vittima. L'uomo è stato temporaneamente ristretto nelle camere di sicurezza della caserma in attesa del giudizio con rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba un cellulare in una casa e i carabinieri scoprono che maltrattava la moglie: arrestato

LatinaToday è in caricamento