Spaccio a Borgo Hermada, arrestato dopo essere atterrato a Fiumicino

La polizia di frontiera ha rintracciato un cittadino indiano accusato di spaccio di sostanze stupefacenti nell'ambito di un'operazione condotta dai carabinieri della compagnia di Terracina

Una nuova ordinanza di custodia cautelare è stata eseguita dai carabinieri della compagnia di Terracina nell’ambito di un’articolata indagine che tra settembre 2014 e giugno 2015 portò all’arresto di alcunii cittadini indiani, accusati, in concorso , di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’indagine era nata a seguito di diverse segnalazioni arrivate da alcuni residenti di Borgo Hermada preoccupati dei frequenti ritrovamenti di siringhe abbandonate nei pressi di un quartiere spesso frequentato da cittadini indiani. Ieri un sesto arresto nell’ambito dell’operazione “spaccio al borgo”. La polizia di frontiera ha bloccato un uomo allo scalo di Fiumicino, appena rientrato in Italia dal suo paese di origine. Si tratta appunto di un cittadino indiano S.J., 38 anni, già gravato da precedenti di polizia. L’uomo è stato associato al carcere di Civitavecchia.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento