Vicenda Francioni, arriva l’accordo tra Latina Calcio e Comune

Il presidente Maietta, dopo la firma, spiega come verranno pagati i 313mila euro che la società pontina deve al Comune, poi commenta: “Siamo molto soddisfatti di aver risolto il problema stadio e guardiamo al futuro con grande serenità”

(foto Paola Libralato)

E’ arrivato l’accordo tra il Latina Calcio e il Comune per la regolarizzazione dell’uso da parte della società pontina dello stadio Francioni e dell’impianto della Folgoravi con il presidente Maietta che ieri sera nell’ambito di una conferenza stampa a cui hanno preso parte anche il vice presidente Aprile e il legale Palombi, ha spiegato come saranno pagate le passività pregresse pari a circa 313mila euro.

Un accordo quello firmato ieri tra Comune e Latina Calcio arrivato al termine di un incontro negli uffici di piazza del Popolo durato circa tre ore. “Abbiamo avuto un incontro importante in Comune, oggi pomeriggio, per definire la questione stadio, una vicenda che andava avanti ormai dal mese di luglio – ha dichiarato il presidente del Latina –. Oggi c’è stata la conclusione di un percorso iniziato qualche mese fa, partito dalla richiesta del Comune: da subito noi abbiamo accettato di pagare quanto ci era stato chiesto, nell’ambito di uno spirito collaborativo teso ad andare incontro alle richieste dell’Amministrazione.

L’incontro di oggi pomeriggio si è svolto in un clima disteso e per questo voglio ringraziare il Commissario Barbato e i sub commissari, sia noi che loro avevamo l’obiettivo di trovare la soluzione a questa vicenda. Dobbiamo pagare al Comune 313 mila euro – ha aggiunto Maietta –, una spesa che non potevamo sostenere con le casse ordinarie poiché c’è un bilancio da far quadrare, onorando ogni singolo centesimo per non essere inadempienti. Quindi abbiamo deciso di estinguere il debito nei confronti del Comune facendo affidamento sulle casse straordinarie: in estate la vendita sul mercato di alcuni giocatori ci ha permesso di avere dei ricavi di circa 2 milioni e mezzo di euro, una parte di questi sarà destinata proprio al pagamento di queste sopravvenute spese straordinarie. Il percorso intrapreso in questi mesi è servito al Comune per rendersi conto di cosa si trattasse e, per questo, ringrazio il presidente della Lega Serie B Andrea Abodi che si è reso partecipe di questa vicenda spiegando al Commissario Barbato di quali garanzie stessimo parlando.

Noi abbiamo proposto al Comune di cedere il credito verso la Lega che scade nel 2017, ma se questo non bastasse, sempre grazie alla mediazione di Abodi abbiamo l’opportunità che questo credito venga liquidato immediatamente in modo da estinguere da subito il debito nei confronti del Comune per la questione stadio”.

Un riferimento poi, alla nuova concessione. “Abbiamo trovato un punto d’incontro su quelle che saranno le linee guida di un accordo che ratificheremo nei primi giorni di dicembre - ha concluso il presidente del Latina -. Siamo quindi molto soddisfatti di aver risolto il problema stadio e guardiamo al futuro con grande serenità”.

“Oggi abbiamo concluso un accordo importante con il Comune trovando la massima disponibilità del Commissario Barbato e dei funzionari che hanno collaborato per la risoluzione del problema – ha dichiarato il vice presidente nerazzurro Antonio Aprile –. Ora inizia un percorso successivo che spero sia meno difficoltoso”.

“In merito alla transazione che ci ha portato alla conclusione dell’accordo  – ha dichiarato Leonardo Palombi legale dell’Us Latina Calcio - bisogna sottolineare come sia stato un percorso mediamente lungo non perché il Latina abbia fatto delle resistenze, poiché noi fin da subito siamo stati disponibili alla conciliazione, ma soltanto perché il Comune ha avuto bisogno di tempo per accertarsi del credito e della sua liquidità; non essendo pratico in materia, ha avuto tempistiche mediamente lunghe e per questo motivo si è arrivati alla data di oggi per la conclusione dell’accordo”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
LatinaToday è in caricamento