Arsenico nell’acqua, autobotti ad Aprilia: gli aggiornamenti del Comune

L’Ente ha messo a predisposto un itinerario dell’autobotte che nel corso della giornata verrà spostata nei diversi quartieri. Una seconda autobotte messa a disposizione da Acqualatina nel quartiere Toscanini

Aggiornamenti vengono forniti dall’Amministrazione comunale di Aprilia sull’ubicazione delle autobotti per il servizio sostitutivo dopo l’incendio di sabato 12 agosto che ha danneggiato l’impianto di dearsenizzazione a Carano-Giannottola

“Con riferimento all’ordinanza n. 327/2017 di divieto di approvvigionamento per uso umano dell’acqua proveniente da acquedotto comunale, dato il superamento dei limiti di legge della concentrazione molecolare di arsenico, allo scopo di facilitare il servizio idrico sostitutivo sul territorio di Aprilia” si legge in una nota, l’ente comunale ha predisposto il seguente itinerario dell’autobotte nei quartieri:

- Via Galilei (Parco in Movimento, ex Manaresi): dalle ore 8,00 alle ore 12,00;
- Piazza dei Bersaglieri (sede municipale distaccata): dalle ore 12,10 alle ore 16,00;
- Piazza Mostardas (quartiere Primo): dalle ore 16,10 alle ore 19,00;
- Via Di Giacomo (quartiere Montarelli): dalle ore 19,10 alle ore 21,00.

Inoltre la Acqualatina ha messo a disposizione una seconda autobotte, ubicata nell’arco dell’intera giornata nel piazzale dell’istituto comprensivo di Via Amburgo (quartiere Toscanini).

“Si precisa inoltre - conclude l’Amministrazione - che l’ordinanza n. 327/2017 rimarrà in vigore finché il Dipartimento di Prevenzione della Azienda Unità Sanitaria Locale di Latina, a seguito di nuovi accertamenti analitici sulle acque in distribuzione, comunicherà la potabilità delle stesse”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento