Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Assegni di povertà non erogati, Enrico Forte: “Colpa del Comune”

Dopo il caso sollevato da alcune famiglie che non hanno ottenuto il contributo, il consigliere regionale Pd risponde alla polemica

“La responsabilità per la mancata erogazione dell’assegno di povertà alle famiglie assistite è del Comune di Latina e non della Regione”. Il consigliere regionale del Pd Enrico Forte punta il dito contro l'amministrazione Di Giorgi dopo il caso sollevato da alcune famiglie che non hanno ottenuto il contributo cui hanno diritto per le loro difficili condizioni economiche.

“Il cosiddetto assegno di povertà - spiega l'esponente del Partito democratico eletto in Regione – viene erogato direttamente dai fondi del Bilancio del Comune di Latina che, a causa del mancato reperimento delle risorse, lo ha sospeso”. Divero è invece il caso dei contributi per l'affitto. “Si tratta effettivamente di stanziamenti erogati dall’assessorato alla casa della Regione - ammette Forte - che sono stati ridotti del 70%”.

Il consigliere regionale sottolinea come per supportare le situazioni di disagio si potrebbe, “intervenire modificando la Legge 26 del 2007 relativa a interventi finalizzati alla lotta alla povertà e all’esclusione sociale, mai attuata, estendendola a un maggior numero di categorie svantaggiate destinandovi 15 milioni di euro come era del resto previsto”.

“In questo modo - conclude Forte - saremmo in grado di dare risposte concrete a quelle fasce della popolazione che in sempre maggior numero richiedono un sostegno economico per sopravvivere in questa fase di crisi economica e occupazionale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assegni di povertà non erogati, Enrico Forte: “Colpa del Comune”

LatinaToday è in caricamento