rotate-mobile
Cronaca

Assegni rubati per le truffe ai commercianti, denunciata una donna

Deferita dalla polizia postale di Latina, ha messo in piedi un raggiro a danno di esercenti che le ha permesso di acquistare gioielli, materiale hi-tech e prodotti alimentari per 3mila euro

È stata denunciata dalla polizia postale di Latina per truffa continuata, ricettazione e riciclaggio di assegni provento di delitto nonche' per possesso ed impiego di documenti di identità falsi validi per l'espatrio.

La donna di 44 anni sarebbe responsabile di una serie di truffe commesse ai danni di commercianti di Latina, Cisterna e Pontinia; ricettava assegni sottratti ai legittimi proprietari che poi compilava a e firmava di suo pugno cedendoli agli esercenti come pagamento per la merce acquistata.

In questo modo ha fatto razzia di gioielli, materiale hi-tech e prodotti alimentari per una spesa che si aggira intorno ai 3mila euro.

Le indagini sono scattate quando gli assegni versati dai singoli commercianti sui propri conti correnti automaticamente venivano respinti.

Ed è stato proprio grazie ad una delle viitime che si è riusciti a smascherare il raggiro della donna; insospettito del suo comportamento, le ha chiesto di fotocopiare il suo documento di identità che, pur essendo falso aveva la foto che la ritraeva, e grazie a questa gli agenti sono riusciti a risalire a lei.

Ma la donna a volte riusciva anche in una doppia truffa; riusciva, infatti, a farsi consegnare la differenza in contanti tra il valore della merce acquistata e l'importo evidentemente trascritto in precedenza sugli stessi assegni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assegni rubati per le truffe ai commercianti, denunciata una donna

LatinaToday è in caricamento