Cronaca

Assistenza disabili, tagli al centro Armonia: Comune incontra le famiglie

L'assessore ai Servizi Sociali interviene sulla questione del centro di riabilitazione costretto a ridimensionare il numero degli utenti in terapia da 80 a 50. Venerdì l'incontro con le 14 famiglie di Latina coinvolte

L’allarme era stato lanciato nei giorni scorsi dal consigliere comunale del Pd Giorgio De Marchis, dopo la segnalazioni di diversi utenti, alcuni dei quali dal prossimo 16 maggio non potranno più accedere al servizio offerto dal centro di riabilitazione Armonia.

Situazione confermata anche dall’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Latina, Agostino Mastrogiacomo, che per domani ha fissato un incontro con le famiglie del capoluogo coinvolte.

“Ho avuto diverse conversazioni telefoniche con i titolari del centro di riabilitazione Armonia e mi è stata sempre confermata l’intenzione irrevocabile di provvedere a ridimensionare il numero degli utenti in terapia da 80 a 50 – ha spiegato Mastrogiacomo -. Di questi pazienti assistiti 14 risultano essere del nostro comune”.

“Anche senza alcuna nota scritta o informazione certificata al riguardo, l’assessorato ai servizi sociali sta provvedendo a trovare una soluzione per tutti i nostri concittadini che per ragioni diverse verranno dimessi dal centro Armonia. Naturalmente avremmo sperato in una soluzione diversa, ovvero quella che i disabili in terapia rimanessero nel centro che attualmente e da tempo li accoglie e li cura, ma in attesa di trovare soluzioni strutturali diverse, le famiglie del comune di Latina possono stare tranquille perché non vedranno i loro cari abbandonati al loro destino.

Purtroppo il tempo a disposizione per trovare soluzioni idonee è molto ridotto e i tempi della burocrazia sono sempre lenti.  Per questo motivo venerdì prossimo è  previsto un incontro in assessorato con i familiari coinvolti nella dolorosa questione”.

“E’ importante sottolineare che il Comune di Latina sta facendo la propria parte e che le difficoltà che gravano sull’attività del centro “Armonia” dipendono soprattutto dal un mancato aggiornamento delle tariffe da parte della Regione, tariffe che sono ferme da 16 anni, da quando ancora c’era la lira.”

Anche l’assessore alle attività produttive del Comune di Latina Orlando Tripodi esprime la sua solidarietà alle famiglie in difficoltà: “E’ increscioso che la Regione non abbia ancora provveduto ad un aggiornamento così importante che riguarda una situazione ed un settore così delicato. Mi impegnerò personalmente insieme al Sindaco Di Giorgi per trovare una soluzione e continueremo a lottare per queste famiglie e a fare il possibile per risolvere i loro problemi a cui sono da sempre vicino”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenza disabili, tagli al centro Armonia: Comune incontra le famiglie

LatinaToday è in caricamento