rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Inchieste "Petrus" e "Astice", in molti chiedono il rito abbreviato

Droga e beni di lusso in carcere, le richieste depositate nei giorni scorsi

Mentre si avvicina la data del processo con giudizio immediato fissato per il 12 febbraio prossimo, alcuni degli imputati nelle inchieste ‘Astice’ e ‘Petrus’ hanno depositato la richiesta di rito abbreviato in sede di udienza preliminare.

Fino ad oggi hanno depositato istanza in tal senso presso la cancelleria del giudice per le indagini preliminari Giorgia Castriota i legali dell’agente di polizia penitenziaria Gianni Tramentozzi, quelli di Gioacchino Iazzetta, Andrea Lazzaro, Deda Adriatik e Mauro Guerrieri. Nei loro confronti le accuse a vario titolo sono di detenzione illegale e spaccio aggravato di sostanze stupefacenti, corruzione, falso ideologico e truffa aggravati, ricettazione e reati relativi al possesso illegale di armi. Le due inchiesta hanno messo fine ad un giro di spaccio di sostanze stupefacenti nel carcere di Latina e all’ingresso nello stesso carcere di cibi prelibati e sigarrette, il tutto grazie al coinvolgimento di due operatori della polizia penitenziaria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchieste "Petrus" e "Astice", in molti chiedono il rito abbreviato

LatinaToday è in caricamento